Nell’ultimo corso a Ravenna un allievo mi ha fatto vedere che si era fatto spostare tutte le mappe di OruxMaps nell’SD da una persona del CAI di Cesena che a sua volta aveva aver partecipato a un mio corso nel 2016.
Fortunatamente la persona in questione si è fatta viva nel gruppo Facebook “GPS e Cartografia digitale” e quindi posso ringraziarlo per la bella e semplice idea . Michele La Maida. Michele ha anche fatto notare che la stessa manovra può essere effettuata nell’altrettanto valida app Locus Map.

Bisogna premettere che lo spostare mappe, tracce, stili, DEM nell’SD con OruxMaps utilizzando la funzione apposita, a volte, ha creato problemi.

Vedi l’articolo: https://paolomontevecchi.it/spostare-le-mappe/

le difficoltà riscontrate, tempo fa, di solito si erano verificate con smartphone diciamo “Cinesi”, che spesso hanno la gestione dei permessi diversa e più restrittiva (che in genere non è un difetto… anzi!).

Una cosa che succedeva spesso era che gli elementi presenti nelle cartelle delle mappe e delle tracce non fossero sincronizzati in OruxMaps e dal PC. Per esempio appena creata una nuova traccia con OruxMaps si vedeva il GPX creato con la app Archivio ma se si collegava lo smartphone al PC questa traccia non era visibile. Oppure si inseriva un GPX (KMZ) nella apposita cartella con il PC ma OruxMaps non la vedeva neanche facendo il refresh, come se non ci fosse.

Invece questo metodo spostare nell’SD solo di alcuni elementi, creando “a mano” il nuovo percorso e impostando i percorsi di ricerca in OruxMaps, per esempio le sole mappe, mi è sembrato subito un’ottima soluzione.

Ho fatto alcune prove (sicuramente poche) e ha funzionato bene. Con questa soluzione se ci fosse un problema basta reimpostare i vecchi percorsi di ricerca e tutto torna a posto.

Le immagini seguenti mostrano una breve traccia del metodo.